Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Polaroid big one’

La fotografa Marina Alessi ha colto, attraverso il suo obiettivo, i protagonisti del mondo del teatro, del cinema e della cultura, seguendoli sui set e nella vita come ritrattista e fotografa di scena.

Partecipa a tutte le edizioni del concorso nazionale CliCiak per fotografi di scena organizzato dal Centro Cinema Città di Cesena vincendo numerosi premi. Collabora inoltre ai progetti grafici delle copertine di importanti case editrici, fra cui Mondadori, Rizzoli e Condé Nast .

Da dieci anni utilizza e porta ai massimi livelli i ritratti con Polaroid Giant Camera dell’agenzia Photomovie,la macchina fotografica, costruita in 5 esemplari in tutto il mondo, che permette, grazie alle sue dimensioni (un metro e mezzo di altezza per due, 100 chili di legno e di ottone), la realizzazione di ritratti in formato 50×60: veri e propri pezzi unici che hanno come soggetto attori (citiamo ad es. Claudio Bisio, Carlo Verdone, Diego Abatantuono, Filippo Timi, Violante Placido, Silvio Muccino, Aldo Giovanni & Giacomo) e scrittori di fama internazionale come Doris Lessing, Ken Follett, John Grisham, Tahar Ben Jelloun, Inge Feltrinelli, Enzo Biagi, Gianrico Carofiglio, Beppe Severgnini, Valerio M.Manfredi, Mario Rigoni Stern.

Polaroiders.it l’ha incontrata a Milano in occasione del Salone del Mobile 2012 e le ha fatto qualche domanda.

Per approfondimenti: http://www.marinaalessi.com

Il suo libro, che non può mancare nella biblioteca di un polaroiders : FACCE DA LEGGERE
http://rcm-it.amazon.it/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=iso6festdellf-21&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=ss_til&asins=8817042218

 

 

E se volete conoscerla dal vivo, non perdetevi la presentazione del libro:

 

Read Full Post »

Marina AlessiPolaMusicaroid.

Mostra fotografica con 25 volti di musicisti, cantanti, interpreti della musica ritratti con Polaroid Giant Camera 50×60 stampati per l’occasione dall’AFI (Archivio Fotografico Italiano) in Digigraphie fine art da collezione. Inaugurazione: domenica 25 marzo 2012 ore 11:15 presso la Villa Pomini – Castellanza.

In mostra ritratti dei seguenti artisti: Giovanni Allevi, Ellade Bandini, Stefano Bollani, Boosta, Bugo, Caparezza, Vinicio Capossela, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Teresa De Sio, Mauro Ermanno Giovanardi, Cristiano Godano, Irene Grandi, Ricky Gianco, Patrizia Laquidara, Petra Magoni&Ferruccio Spinetti, Morgan, Noa, Pacifico, Gino Paoli, Cesare Picco, Enrico Rava, Shel Shapiro, Gianmaria Testa, Paola Turci.

L’Archivio Fotografico Italiano in collaborazione con il Comune di Castellanza – Assessorato alla Cultura e di EPSON, nell’ambito dell’esposizione di locandine storiche da collezione dal titolo CINEMA SU CARTA, presenta la mostra della nota fotografa Marina Alessi dal titolo POLAMUSICAROID.

La fotografa Marina Alessi ha colto, attraverso il suo obiettivo, i protagonisti del mondo del teatro, del cinema e della cultura, seguendoli sui set e nella vita come ritrattista e fotografa di scena.

GIOVANNI ALLEVI – ph Marina Alessi

Da dieci anni utilizza e porta ai massimi livelli i ritratti con Polaroid Giant Camera. Costruita in cinque esemplari in tutto il mondo permette, grazie alle sue dimensioni (1,30mt. x 2mt.), ritratti in formato 50×60.  Veri e propri pezzi unici anche perché realizzati grazie ad un unico scatto. Proprio nella modalità “buona la prima”, oltre che nelle impegnative specifiche della macchina (all’ingombro si aggiunge il peso: 100 Kg. di legno e ottone), risiede la sfida raccolta da Marina Alessi.  Il risultato del suo pluriennale lavoro l’ha vista vincere questa sfida realizzando numerosi ritratti che hanno come soggetto, tra gli altri, attori (da Filippo Timi a Violante Placido, da Silvio Muccino a Diego Abatantuono), scrittori di fama internazionale come ad es. Doris Lessing, Ken Follett, John Grisham, Tahar Ben Jelloun e protagonisti della musica (Noa, Gino Paoli, Morgan). Tutti i ritratti realizzati hanno dato vita a mostre monografiche e sono stati raccolti in importanti progetti editoriali.

Noi domenica c’eravamo e abbiamo incontrato l’autrice. Le abbiamo chiesto come mai non avesse esposto le originali e ci ha spiegato perchè fosse impossibile portarli dato il loro valore e la loro delicatezza (e quindi la difficile logistica che ci sarebbe voluta per la movimentazione e la tutela delle opere)

Abbiamo  comunque apprezzato le stampe di alta levatura stampati per l’occasione dall’AFI (Archivio Fotografico Italiano) e vi consigliamo di visitare la mostra che sarà aperta fino al 9 Aprile.

E ora la curiosità di vedere uno di questi ritratti in versione originale è ancora più grande !

Dalla mostra "Polamusicaroid"di Marina Alessi - Villa Pomini, Castellanza (VA)

Image

Dalla mostra "Polamusicaroid"di Marina Alessi - Villa Pomini, Castellanza (VA)

Informazioni:

Luogo: Villa Pomini – Via Don Luigi Testori, 14 – Castellanza (Va)

Periodo espositivo: 25 marzo – 9 aprile 2012

Orari di visita: dal martedi al sabato 16/19 – domenica 10/12 – 15/19 – Ingresso libero

Segreteria organizzativa: Archivio Fotografico Italiano / e-mail: info@archiviofotografico.org

 www.archiviofotografico.org

Informazioni: Claudio Argentiero T.347 5902640 / e-mail: claudio.argentiero@alice.it

Read Full Post »

di Alan Marcheselli
Partendo per Parigi, come ogni foto turista che si rispetti ho cercato in internet le mostre fotografiche in esposizione nella capitale francese, con un occhio di riguardo ovviamente a quelle dedicate alla fotografia istantanea.
Con disappunto ne ho trovata solo una dedicata alle Polaroid di Patty Smith presso Art Azart ( 15 MAR – 15 APR 2012 http://www.artazart.com/fr/ ), quindi le possibilità per questo articolo erano limitate, quando poi sono arrivato in questa splendida libreria mi sono ritrovato davanti ad una esposizione realizzata con stampe su fogli A4, ben realizzate e inserite nel caos che normalmente regna in un book shop. Perdonatemi ma il mio interesse è decaduto immediatamente, è più forte di me, non riesco ad apprezzare le copie, la mia fame di fotografia istantanea si sazia solo con gli originali.
Così mestamente mi sono incamminato verso Rue de Bercy 77, meta il Cinémathèque Française dove al quinto piano si era da pochi giorni inaugurata una mostra dedicata a Tim Burton ( 7 MAR – 5 AGO 2012 http://www.cinematheque.fr/ ) che partita nel 2009 dal MOMA stà lentamente girando il mondo.
Burton mi ha sempre affascinato, sia per avermi regalato il primo Batman cinematografico che per le atmosfere che riesce ad inserire nei suoi film tra i quali cito Big Fish per me un vero capolavoro.
Arrivato al museo questa la situazione: Coda ( 80 minuti ), Biglietto ( 11 euro ), Ascensore ( quinto piano ), ingresso  e … stupore assoluto !
Nella mia ignoranza mai e poi mai mi sarei aspettato di trovare ad attendermi nella prima sala una trentina di Polaroid 20X24” che Burton ha realizzato dal 1992 e il 1999 basandosi sui suoi schizzi e progetti cinematografici.

Blue girl with skull © Tim Burton

Le immagini, così come in generale le opere del regista e cineasta americano sono gotiche e oniriche, perfettamente in tema con la sua produzione cinematografica, dagli scatti in studio alle immagini riprese nel deserto ogni dettaglio è curato e splendidamente riportato su pellicola.

Tim Burton Polaroids

Tim Burton Polaroids

L’ignoranza a volte è un bene, ci permette ancora di stupirci e ci dà spunti per crescere e voglia di imparare. Dopo una breve ricerca e diverse domande poste a tutto il personale della mostra inclusa la donna delle pulizie, sono stato informato che Burton è da sempre un cultore della Polaroid in grande formato al punto da possederne una soprannominata Dr Seuss ( lo scrittore del Grinch ).

XMas © Tim Burton

Le immagini esposte sono relative agli anni ’90, ma cercando in rete o nei libri dedicati ai suoi film si possono trovare decine di Polaroid di incredibile fattura e genio.

Alice © Tim Burton

White Queen © Tim Burton

Se ce ne fosse bisogno, la versione di Burton della fotografia istantanea è un motivo in più per visitare Parigi o almeno tenere d’occhio questa esposizione nella speranza che varchi presto il confine e la si possa ammirare anche sul suolo Italiano.
Alan Marcheselli

Read Full Post »